Notte di Halloween

selene__the_moon_goddess_by_lorelainw-d2zjt3u.jpgSi aprono i cancelli della notte
Iniziano le danze
Notte fredda
Il pensiero è per la luna
Dolce ricordo è un dolce momento
Desiderio di celebrare
Il pensiero è di buon auspicio
Desiderio e ardore
Civetta viene
Canti e inni
In questa notte stregata
Nessuna quiete 
Tutto prende vita
Mano tesa
Verso il cielo
Oh luna ascoltami…
Io rievoco le antiche melodie,
i canti sepolti nei recessi della gola;
io rievoco le antiche visioni,
di quando fui iniziato nelle terre libere.
Ed io invoco e rievoco il mio destino sconosciuto,
che si compia e si realizzi
che il cuore libero dalla paura si rivolga a te
che i sentieri più biechi portino
al raggiungimento dello scopo 
E che le mie parole non rimangano inascoltate
Io, che sono stato terra,
io che sono stato cielo, 
io che sono stato albero e siepe…
io che sono stato la tempesta violenta!
E te, o mia regina, siate in me, risplendente
ovunque io sia,
e che i miei passi siano il ritmo sconosciuto,
e che le mie mani siano sorgenti di potere dimenticato
E che la pace e l’amore
Siano i vincoli della mia vita
Che osservando il mio spirito vedrà…..
Te mia dolce padrona

Non ci capiamo più

b8ee061ee7_4634216_med.jpg

Non siamo più sulla stessa lunghezza d’onda

e mi domando
“lo stiamo mai stati
o era una mia illusione

ma ora tutto è più difficile
più complicato

non so più quando parlare

cosa dire

niente va bene
tutto cosa faccio è visto sbagliato
tutto cosa dico
e allora taccio
sto in silenzio

ma neanche questo va bene

cosa fare
cosa dire
come comportarsi



domande che continuano a rimbombare nella mia mente

per tutto si litiga
non c’è più un filo comune
un senso

tutto si sta bruciando
in rabbia
delusione
dolore

tutto si sta perdendo
vola via
come volano lontano le foglie in autunno
spezzate dal vento gelido
dell’inverno che bussa alle porte

lo stesso gelo
che bussa al mio cuore

I miei angeli

images.jpgTi guardo mi sorridi
un sorriso che riscalda il cuore
in queste giornate
il tempo è tiranno
le ore diventano secoli
il giorno trascorre intorno alle abitudini
la notte silenzio
urla il mio dolore
il cuore scoppia
la sua lenta agonia

mi volto e vi osservo
il vostro sorriso
fa breccia nel mio cuore appassito
riscaldandolo
la mia vita gira intorno a voi
niente è più sereno
del vostro sguardo

il mio si vela
una patina di tristezza lo avvolge
guardo lontano
non voglio che la vediate
siete la luce
che brilla in una notte buia
l’abbraccio caldo
che mi stringe pieno di amore
senza ristrinzioni
senza ricatti
puro

VI AMO

siete i miei angeli
senza di voi
nulla avrebbe un senso